Crea sito

Colle San Carlo 1952 m

Il colle San Carlo é una delle salite più impegnative della Valle d'Aosta infatti in 10,5 km si supera un dislivello si 1030 m per una pendenza media del 9,8 %. La stada regionale 39 che lo raggiunge risalendo le pendici della Tete d'Arpy congiunge Morgex alla nota località di La Thuile, è stato affrontata 4 volte dal Giro d'Italia l'ultima delle quali nel 2006.
Provenendo da Aosta ad una rotonda all'ingresso di Morgex si viene indirizzati a sinistra poi lungo la Dora Baltea fino ad incrociare la strada proveniente dal centro di Morgex, si gira a sinistra si supera il ponte sulla Dora dopo il quale inizia la strada regionale 39, si comincia quasi subito a salire, arrivati ad un incrocio per la frazione di Pré-Villair (km 0,5 - 963 m) alla sinistra campeggia una grande croce devozionale che ben si presta alla durezza della salita perchè di qui in avanti non ci sarà respiro.
Lodevolmente il comune di Morgex ha posto dei cartelli in legno ogni km con l'indicazione della quota e della pendenza del km da affrontare, ben presto si entra nel bosco e solo saltuariamente si aprono viste sul monte Bianco o sulla valle.
La strada è sufficientemente ampia, le condizioni dell'asfalto sono accettabili (luglio 2018) anche se qua e la qualche crepa non manca che in discesa puè creare qualche problema nel caso si scenda da questo versante, ignorando qualche bivio secondario fra il secondo e il quinto km si affronta il tratto più impegnativo costantemente al 10-11% poi, dopo il ponte sul torrente Arpy che scende a cascata, la pendenza scende leggermente, si prosegue fino ad arrivare al villaggio Arpy (km 7,5 - 1679 m) dove in inverno si pratica lo sci nordico, da qui in avanti la vegetazione arborea comincia a diradarsi per far posto a qualche pascolo si continua a salire fino ad arrivare agli ultimi due tornanti e subito dopo all' albergo ristorante Genzianella ed infine fra il bosco si arriva al valico (10,5 km - 1952 m) contrassegnato da cartelli nei due versanti.
La salita e sicuramente impegnativa e richiede un adeguato allenamento tuttavia l'impegno del ciclista è leggermente attenuato dal fatto che la pendenza è regolare come dimostra il grafico altimetrico. Il versante da La Thuile, percorso da me in altra occasione é meno ostico perché presenta solo 3 km attorno al 9 % , a cui va aggiiunto il tatto agevole da Prè Saint Didier in comune col Piccolo San Bernardo.

Galleria Foto





Ingrandisci la mappa