Crea sito

Ghisallo - Muro di Sormano

Partenza dalla splendida Bellagio in direzione Erba , poco sopre Villa Merli si gira a sinistra, poi dopo alcune centinaia di metri a destra inizia la salita, che dopo aver lasciato la provinciale per Lecco 269m (1,7 km), diventa decisamente inpegnativa, la giornata caldo -umida si fa sentire e sudo abbondantemente.
Si sale per una strada ampia, poco trafficata, immersa nel verde che consente rari scorci sul lago di Como, la pendenza sempre superiore all'8% e lo sar per alcuni km fino a Guello 632m (km 6).
Qui si imbocca un viale in falsopiano con in fondo una chiesa, si prosegue pi o meno in falsopiano o in lieve discesa fino a Civenna 627m ( km 8,5), in questa parte del percorso si aprono ampi scorci sul ramo di Lecco del lago, ma la foschia impedisce una visione ottimale.
Poco dopo Civenna 617m (km9) si ricomincia a salire con decisione, si susseguono alcuni tornanti ed infine si arriva alla Madonna del Ghisallo 754m (km 10,5), famosissimo Santuario dove sono custiditi biciclette e maglie di tantissimi campioni del ciclismo del presente e del passato. Sul piazzale stato aperto il museo del ciclismo che per questioni di tempo non visito , mi rifornisco d'acqua e scendo in direzione Erba per affrontare la seconda impegnativa salita: il Muro di Sormano.

Dal bivio per Sormano 497 m (km 17)si sale fino all'abitato del paese seguendo la strada per la Colma, la pendenza non eccessiva e si sale agevolmente ..ma non sar sempre cos. Superato Sormano si giunge al bivio per la strada pedonale del Muro, si supera lateralmente la sbarra, si scende brevemente fino a un tornante 838 m (km 23,5), comicio a salire sulla stretta stradina, mi supera un giovane ciclista che mi saluta con un "che Dio ce la mandi buona ".... e io rispondo che questa invocazione vale pi per me che per lui, data la differebza di et.
La salita estremamente dura e le pulsazioni salgano al valore massimo, come noto sull'asfalto segnata l'altitudine metro per metro con i numeri che in diversi tratti sono pittosto ravvicinati....; sono tentato di mettere il piede a terra, ma riesco a resistere ed infine arrivo alla sbarra che segna la fine del muro 1107m, poco dopo si arriva alla Colma 1124m ( km 25,5). Il muro terribile in soli 1700 metri si supera un dislivello di 280 metri con una pendenza media del 16,4% , con punte superiori al 20%, assolutamente indispensabile un rapporto adeguato che per me il 34 x 29.
Il cielo nel frattempo si coperto e comincia a piovigginare per breve tempo per cui devo fare la lunga discesa fino a Nesso ( km 37,8) con la strada bagnata, non il massimo soprattutto nei numerosi tornanti prima di Nesso. Da Nesso infine ritorno a Bellagio percorrendo il lungolago che presenta alcune contropendenza nella parte finale del tragitto che complessivamente stato di km 51,5.






Ingrandisci la mappa

Route 2.902.394 - powered by www.bikemap.net