Crea sito

 

Monte Grappa 1736 m
(versante da Semonzo)

Il massiccio del monte Grappa sovrasta Bassano, come noto é stato teatro di duri combattimenti durante la prima guerra mondiale di cui evidenti restano i segni e il sacrario dei caduti posto proprio in cima.
Numerose strade asfaltate risalgono il massiccio fino a Cima Grappa, quella che parte da Semonzo, percorsa durante la cronoscalata del Giro 2014, é indubbiamente più dura della la più nota strada Cadorna, più lunga e quindi con pendenze medie inferiori.
Dalla ciconvalazione di Bassano si esce allo svincolo per Cima Grappa, si supera l'abitato di Romano Ezzelino sulla provinciale per Crespano del Grappa, dopo 2 km (177 m) sigira a sinistra seguondo le indicazioni per Cima Grappa , in breve si arriva alla chiesa di Semonzo( 207m ) dove inizia la salita vera e propria.
Si sale in mezzo alla vegetazione percorrendo vari tornanti, la vista spazia sopra la pianura da altezze sempre maggiori, la pendenza é impegnativa e si mantiene al disopra dell'8% fino ad una galleria km 9,6 ( 1005m),cui segue un tratto in falsopiano con 300m in lieve discesa.

Si riprende a salire fino ad arrivare a Campocroce km 10,7 (1041m), dopo altri 300m di falsopiano la pendenza si fa decisamente più impegnativa e supera in alcuni tratti il 10%, si arriva ad una nuova breve discesa km 14 ( 1350m) prima di riprendere di nuovo a salire, si arriva a un bivio km 16,2 ( 1496m) ove bisogna prendere a sinistra ( mancano chiare indicazioni) e dopo circa 2 km di salita impegnativa ci si immette sulla strada Cadorna km 18,1 (1680m), in prossimità del sacrario dei caduti.
Ancora 900m di salita e si arriva al parcheggio posto appena sopra il rifugio Bassano km 19 (1736m), oltre non é possibile proseguire.
L'imponente Sacrario che ospita 12000 caduti italiani e 10.000 austriaci merita senza dubbio una visita a 100 anni dalla fine della Grande guerra che ha stroncato le loro vite. La salita è una fra le più impegnative delle Alpi,richiede un'adeguata preparazione, altrimenti é meglio ripiegare sulla più abbordabile strada Cadorna. La sede stradale é adeguata, l'asfato é in buone condizioni ed il traffico é abbastanza scarso fra settimana leggrermente più sostenuto nei weekend nei quali si possono incontrare anche diversi ciclisti che ormai la conoscono.

Galleria Immagini