Crea sito

Kolovrat 1157 m

II kolovrat é un gruppo montuoso che separa attualmente l'Italia dalla Slovenia, durante il primo conflitto mondiale qui si trovava la terza linea difensiva italiana che fu investita e travolta dall'offensiva austriaca e tedesca durante Ia battaglia di Caporetto; come noto la penetrazione nemica fu poi arrestata sul Piave.
Oggi per fortuna i ciclisti possono tranquillamente percorrere queste strade senza controlli di sorta alla frontiera e quello che successe 100 anni fa appartiene alla storia, Io ho raggiunto il Kolovrat da Savogna anche se più impegnativo è il versante sloveno da Idrko che si congiunge al precedente a Livek; verso sud si può salire da Volce sempre in Slovenia oppure dall'Italia da Drenchia via passo di Solaine.
Come detto sono partito da Savogna di qui seguendo le indicazioni per la Slovenia, ben presto Ia pendenza sale con alcuni tratti piuttosto impegnativi, la strada é ampia ben tenuta e quasi sempre all'ombra, si superano alcuni tornanti poi lasciata a sinistra Ia strada per il Matajur in breve si giunge agevolmente a Cepeschialis 559 m, superata Ia chiesa si scende verso Polava 510 m prima di riprendere a salire al 7 % circa, si arriva al valico di Polava dove c'é Ia linea di confine ma si continua a salire senza troppe difficoltå fini a Livek sullo spartiacque fra Italia e Slovenia, qui seguendo Ie indicazioni per il Kolovrat si va a destra scendendo leggermente e si riprende subito a salire con diversi tratti allo scoperto su una stradina che attualmente (2018) presenta un fondo stradale rattoppato e comunque in condizioni non ottimali, Ia pendenza aumenta decisamente e si mantiene prossima al 10% fino a Ravne 1043 m centro per la pratica dello sci di fondo ora si passa sul versante ovest si sale in costa al 5-6 %, si arriva al bv per il Kuk passando di nuovo sul versante est del monte, si sale ancora per poco per giungere al valico non contrassegnato se non da un linea bianca sull'asfalto.
La salita é abbastanza impegnativa, Ia discesa da questo versante come detto é da fare con attenzione e non si può eccedere nella velocitå, invece avendo tempo si può proseguire e rientrare in Italia attraverso il valico di Solaine e rientrare via Drenchia al punto di partenza.Più impegnativa come detto Ia salita se per arrivare a Livek si parte dalla localitå slovena di Idrko che che presenta 4 km al al 10% e oltre.

Galleria Foto






Ingrandisci la mappa