Crea sito
Malga Imprech - Palazzo
(Scanuppia)

Attenzione: questa salita dalle pendenze impossibili, per le notizie in mio possesso, è ancora intransitabile alle bici per un divieto comunale .
Essa dal paese di Besenello raggiunge la Malga Palazzo o meglio Malga Imprech, come risulta dalle carte topografiche, infatti Malga Palazzo é poco oltre . In ogni caso fra gli appassionati essa é più nota come Scanuppia.
Salite ritenute giustamente durissime come lo Zoncolan, la Punta Veleno, impallidiscono rispetto a questa. La pendenza é talmente elevate che é difficile procedere anche a piedi, se non si dispone di una mountain bike rigida con rapporti molto agili, di forza e di una adeguata preparazione, ci si deve rassegnare a superare a piedi i tratti pi§ pendenti.
La sede stradale (Eatate 2005) era cementata fino a quota 1512m, la sede stradale é stretta e nei tratti più impegnativi é problematico addolcire la pendenza procedendo a zig zag nei tratti più duri.
Sconsiglio l' uso di una superleggera per l'inadeguatezza dei rapporti e per la presenza dell'ultimo tratto sterrato anche se pochi cicloturisti sono arrivati fino alla fine del tratto cementato.
Io l'ho affrontata alcuni anni fa , quando non c'erano restrizioni per il transito delle bici, con la mia mtb biammortizzata, certamente non il mezzo più adatto per scalarla sia per il peso sia per l'impossibilità di bloccare gli ammortizzatori.
La salita inizia dalla parte alta di Besenello ( paese a pochi km da Rovereto), si imbocca via Scanuppia che sale prima lievemente fra le case, poi la pendenza aumenta fino a superare abbondantemente il 10%& salendo in direzione di una cava. Raggiunta la Cava si supera sulla sinistra un ponte e qui ( km 1) inizia la parte più terribile della salita su fondo cementato, si sale in mezzo al bosco, la pendenza supera subito il 15%, si procede con grande lentezza, dopo 500m si arriva a due tornanti la pendenza diventa incredibile, di qui in avanti per un Km é del 25% reale con punte superiori al 35%, per procedere devo mettere il piede a terra per l'impossibilità di mantenere l'equilibrio, data la ridottissima velocità e devo fare a piedi qualche centinaio di metri.

Questo tratto termina nei pressi di una celletta ( km 2,5) e la pendenza diventa più umana per circa un km, si incontra qualche casa, poi a metà salita( km 3,5) si incontra una fontana con tavola e sedie e qui ci si può riposare un attimo perché la salita riprende decisa e procedendo più o meno faticosamente si raggiunge il paese di Scanucceri ( km 4,3), dopo di esso la pendenza risale al 20%, si ignorano bivi secondari sulla sinistra o i sentieri indicanti malga Palazzo.
Si procede sempre con grande lentezza e con grande fatica si giunge al termine del tratto cementato( km 6,9), qui inizia una strada forestale sterrata che in 600m giunge al termine della salita una radura ove é situata una Malga e un secondo fabbricato. Un malgaro presente mi conferma essere Malga Palazzo ma in realtà é Malga Imprech , la malga Palazzo é poco più avanti.
Scambio alcune battute col malgaro sulla durezza della salita, faccio alcune foto e comincio a scendere con prudenza, mi fermo un paio di volte per limitare il surriscaldamento dei freni e addirittura nel tratto più duro 50m al 40% procedo a piedi , poi proseguo e alla fine raggiungo il fondovalle.

Galleria Foto






Ingrandisci la mappa

Route 2.902.702 - powered by www.bikemap.net