Crea sito

Passo San Marco 1992 m

Il passo San Marco é una salita che valica le Alpi Orobiche mettendo in collegamento la val Brembana con la Valtellina seguendo l'antica via Priula attraverso la quale la Repubblica Veneta poteva intrattenere rapporti commerciali con la regioni del nord ed in particolare il Canton Grigioni.
E' una delle salite più impegnative della Lombardia, percorso alcune volte dal Giro, paragonabile come tipologia al più noto Gavia, poiché ad un primo tratto agevole ne segue un secondo più lungo e decisamente impegnativo, come vedremo.
La strada che dobbiamo percorrere é la Provinciale 9, generalmente sufficientemente larga e discretamente tenuta, i tornanti, a cominciare da quello situato in corrispondenza del bivio per il Santuario della Madonna della Neve, presentano un cartello con la numerazione progressiva e la quota altimetrica. La salita di fatto inizia da Olmo Brembana (552 m), il primo tratto fino al bivio per Piazzatorre é piuttosto agevole, poi la pendenza gradualmente sale fino al 6-7%, percorsi due tornanti si giunge a Mezzoldo (880 m) ultimo paese della valle. Dopo il paese, superati altri due tornanti, si penetra nel bosco e comincia un lungo tratto impegnativo che termina dopo un'ultima rampa al 13 % nei pressi di una diga e della centrale elettrica(1251 m), ci aspetta ora un tratto più agevole fino al tornante n 1 a quota 1307 m da cui si diparte la breve dura deviazione per la citata Madonna delle Nevi.
Si percorre ora un duro tratto in costa con diversi tornanti che consentono di innalzarsi notevolmente sul fondovalle e il Santuario, poi passata la frazione di Fraccia, gradatamente si comincia ad aggirare il monte, l'ambiente diventa tipicamente d'alta montagna fra pascoli e mandrie sparse, ci appare in lontananza il rifugio San Marco 2000 che si raggiunge al km 17,5 ultimo punto di appoggio da questo versante. A sinistra una deviazione di 500 metri porta allo storico rifugio di Cà San Marco costruito nel 1593, che ancora oggi conserva le insegne della Serenissima.
Le nostre fatiche non sono finite, poiché dobbiamo arrivare all'ultimo tornante (1887 m), dopo il quale in poco più di un km si arriva al passo (1992 m). In cima é stato posto un cartello indicante la denominazione e l'altitudine che fino a non molto tempo fa mancava a sentire alcuni siti web, inoltre alla sinistra é situato un cippo della Serenissima mentre alla destra vi é un monumento a ricordo degli alpini; purtroppo diversi tralicci elettrici deturpano la visuale, si direbbe che questo é il prezzo che dobbiamo pagare al progresso.....




Ingrandisci la mappa

Route 3.305.338 - powered by www.bikemap.net