Crea sito

Passo Santa Barbara 1169 m

Il Passo Santa Barbara è situata in Trentino poco più a nord del lago di Garda, esso è stato scalato in un paio di occasioni dal Giro d'Italia e una nel giro del Trentino. Questa salita é inserita dalla provincia autonoma di Trento fra le grandi salite dotandola di un’apposita segnaletica che fornisce informazioni sulle caratteristiche del km da percorrere , la località di partenza e di arrivo. Partendo da Nago ovviamente ho scelto di salire dal versante più impegnativo che è quello di Arco, ho utizzato la ciclabile per Torbole e Riva del Garda che corrisponde a via Europa e passa nei pressi di un ex fortino oggi rinomato ristorante, dopo Torbole si incrocia la ciclabile del Sarca che presa a destra porta ad Arco, in questo modo ho evitato in gran parte il traffico e i devieti di transito per le bici ( mi risulta il tratto Nago - Torbole). Da Arco prendendo brevemente la statale verso Rovereto si arriva al bivio per Bolognano (km 0 - 113 m), a sinistra si imbocca la sp 48 che andrà seguita fino in cima seguendo le indicazioni monte Velo, impossibile sbagliare strada. Si passa vicino alla chiesa e ad una fontana quidi agevolmente si arriva al km 1 di qui comincia un lungo tratto dalla pendenza media prossima al 9% , la strada si restringe e progressivamente si entra nel bosco anche se non mancano belle vedute sul lago di Garda, non mancano tratti al 10% e oltre che rendono l'impegno notevole.
Arrivati in corrispondenza di una casa isolata compare il cartello Monte Velo(km 9,7 - 961 m) la pendenza per la prima volta si attenua per poi riprendere ed arrivare al bv per malga Zanga (1015 m), ora inizia un tratto più vario, pur incontrando ancora qualche tratto impegnativo si può procedere più agevolmente rispetto al primo tratto, si esce dal bosco e si può arrivare in breve a Santa Barbara località dove terrmina la salita nei presi di un albergo e del caratteristico monumento dedicato alla Santa.
Per la discesa consiglio di scendere verso Loppio è veramente divertente, la larghezza della sede stradale e le condizioni dell'asfalto consentono elevate velocità in sicurezza, un vero spasso. Giunti alla trafficatissima statale consiglio di riprendere la ciclbile che con qualche rampa sale al passo San Giovanni e poi scende a Nago. La salita é impegnativa, assolutamente da non sottovalutare, comunque con una media preparazione si dovrebbe arrivare in cima senza particolari problemi.

Galleria Foto




Ingrandisci la mappa