Crea sito

Valico Valbona 1782 m

(da Barcarola via passo della Vena)

Il Valico Valbona, situato nelle Prealpi fra Veneto e Trentino, congiunge le località di Arsiero e Folgaria.
Nella mia scalata, rifacendomi anche al grafico altimetrico pubblicato su Salite.ch, ho optato per due varianti rispetto la SP 83: la prima, nella parte iniziale, dove ho scelto di percorrere la vecchia strada da Barcarola per evitare le numerose gallerie, la seconda, all'altezza dell'Hotel Chiosco Alpino, dove ho deviato a sinistra per il Passo della Vena.
Queste due varianti sono chiuse al traffico motorizzato, sono percorribili in BDC facendo attenzione all'eventuale presenza sulla sede stradale di residui vegetali (foglie, sporco, rametti ecc); un minimo di attenzione deve essere posta nei 500m di discesa dal passo Vena al quadrivio per il valico Valbona.
Da Arsiero ho raggiunto in breve la località di Barcarola dove a sinistra, senza nessuna indicazione, inizia la stradina che sale a tornanti(in tutto 24) fino all'innesto con la provinciale, la sede stradale é stretta, ma nel complesso il fondo (estate 2013) é buono e si può salire agevolmente, la pendenza é regolare e si mantiene attorno al 6-7%.
Raggiunta la provinciale si arriva dopo un paio di km alla località turistica di Tonezza del Cimone dove la strada brevemente spiana, poi riprende la salita e con alcuni tratti abbastanza impegnativi si raggiunge l'Hotel Chiosco Alpino 1210 m.
Si prende a sinistra per il passo Vena per una stradina dal fondo accettabile ma, come detto in precedenza, con vari residui vegetali sulla sede stradale , la pendenza è piuttosto impegnativa, si sale in mezzo al bosco e dopo un paio di tornanti si arriva allo scoperto nei pressi del passo Vena 1536m che si raggiunge dopo una ripida rampa, si scende con attenzione, per le condizioni dell'asfalto, fino al Quadrivio 1511m dove confluisce la provinciale prima lasciata.
Qui si prende a sinistra la SP 92 per Folgaria via Malga Zonta che sale ripida prima al rifugio Melegnon e poi alla Bocchetta degli Alpini 1563m che si supera in Galleria rientrando nella valle di Tonezza.
Si continua in ripida salita lungo i fianchi del monte Campomolon, si superano alcune gallerie paravalanghe dopo le quali la pendenza concede una tregua fino al rifugio Rumor 1692m, qui inizia l'ultimo impegnativo tratto fino al valico 1782m, aperto fra il Monte Toraro la Cima Valbona. Il panorama é piuttosto esteso sui due versanti e in lontananza si riesce a vedere anche il Ghiacciaio dell'Ortles.
In discesa, per raggiungere Arsiero, ho poi percorso l'itinerario tradizionale: in effetti anche il tratto dal Quadrivio al Chiosco Alpino presenta pendenze costanti sul 6-7% e poi, dopo Tonezza, sono presenti numerose brevi gallerie non illuminate, il traffico non é eccessivo. In conclusione direi che la provinciale può essere tranquillamente scelta per salire, soprattutto se non si é sicuri della percorribilità in sicurezza delle due varianti.