Crea sito
Passo Gavia 2618 m

Il Passo Gavia é un'altra grande salita resa famosa dal giro d'Italia del 1964 che allora la affrontò quando era in gran parte sterrata, oggi invece é tutta asfaltata e il Giro l'ha percorsa più volte. Assieme allo Stelvio é diventata un meta classica dei cicloturisti soprattutto dal versante di Ponte di Legno, sicuramente il più impegnativo rispetto a quello che sale da Bormio e Santa Caterina di Valfurva. Partito dal paese, si supera un paio di volte il torrente Frodolfo, si sale per una strada che per ora é ampia e a parte la pendenza non vi sono particolari difficoltà, raggiunta Sant'Apollonia (1584m) si comincia a salire decisamente e dopo la sbarra per la chiusura invernale, la strada diventa molto stetta e ripida, le protezioni laterali sono in gran parte assenti e una volta terminato il bosco in taluni punti lo strabiombo laterale é impressionante.
La pendenza in questo tratto é molto elevata, mediamente superiore al 9%, l'impegno richiesto é notevole, i tornanti sono pochi e si prosegue con lunghi tratti più o meno rettilinei, il panorama verso l'Adamello é vastissimo. A 3 km dal valico si entra nella nuova galleria, che con mia sorpresa é buia, la percorro con qualche difficoltà tenendomi al centro intravvedendo i catarifrangenti laterali e in fondo l'uscita in curva, decisamente rimpiango di non avere una torcia, la pendenza é notevole, la fatica si fa sentire e affronto gli ultimi 2km che con alcuni tornanti portano al valico. Abbandonata la vista dei ghiacciai dell'Adamello, ora si intravvedono sul versante opposto il lago Bianco appena oltre al passo e i ghiacciai del Cevedale.

Galleria Foto



Ingrandisci la mappa

Route 2.899.818 - powered by www.bikemap.net

Copyright © 2011. Tutti i diritti riservati.